Nuovo Brayden Baby: quando il Feedback RCP fa davvero la differenza!

Nuovo Brayden Baby: quando il Feedback RCP fa davvero la differenza!

27/05/2019

Nuovo Brayden Baby: quando il Feedback RCP fa davvero la differenza!


Quando si parla di Rianimazione Cardiopolmonare su Lattante la parola d’ordine è senz’altro accuratezza della performance.

La RCP su lattante richiede delicatezza nell’eseguire le manovre e precisione nel rispettare le indicazioni delle Linee Guida su compressioni e ventilazioni, quali posizione delle due dita al centro della linea immaginaria che congiunge i due capezzoli, profondità di compressione 4 cm, rilascio completo, frequenza tra 100-120 bpm, posizione neutra della testa per l’apertura delle vie aeree, esecuzione leggera delle ventilazioni (senza forzare l’aria).

Il lattante, cioè il neonato da 0 a 12 mesi, presenta caratteristiche anatomiche non equiparabili a quelle di un bambino più grande o di un adulto: cavità orale e vie respiratore piccole, costole e sterno flessibili ma delicati e alte vie aeree flessibili, tutti aspetti che non possono di certo essere ignorati quando si tratta di manovre salvavita.

Per questo motivo, Innosonian, l’azienda coreana creatrice dei rivoluzionari manichini mezzobusto adulti Brayden e Brayden Pro e del Junior Conversion kit per RCP su bambino, ha ritenuto fondamentale completare la gamma di manichini con CPR Lighting System, con il modello lattante Brayden Baby Advance.

Brayden Baby è il modello avanzato per l’addestramento alla RCP su lattante, ideato e realizzato con l’aiuto di esperti internazionali per i corsi di BLS pediatrico (Basic Life Support), EPALS (European Paediatric Advanced Life Support) e EPILS (European Paediatric Immediate Life Support).

Feedback sulle Ventilazioni

Brayden Baby presenta ben 2 sistemi di indicatori a led: uno per le compressioni, con il caratteristico percorso luminoso che replica il flusso sanguigno dal cuore al cervello e uno per le ventilazioni che replica la forma dei polmoni del lattante per un feedback eccezionale riguardo la correttezza delle insufflazioni.

Quest’ultimo aspetto, nonostante le Linee Guida RCP 2015-2020 siano focalizzate sulla maggiore importanza delle compressioni rispetto alle ventilazioni e propendano per una RCP Hands Only, non è assolutamente da sottovalutare quando consideriamo un lattante.

Il lattante, infatti, è notoriamente un grande “consumatore d’ossigeno” e le cause che lo portano a un arresto cardiaco sono primariamente legate all’arresto respiratorio (spesso per ostruzione delle vie aeree).

È dunque molto importante che il soccorritore sappia eseguire in modo corretto i seguenti step per una ventilazione ottimale:

  • Apertura delle vie aeree
  • Insufflazione di aria in quantità appropriata

Per ottenere la pervietà delle vie aeree nel lattante, occorre portare la sua testa in posizione neutra, cioè in linea con le spalle. Infatti, sia l’iperestensione sia il piegamento in avanti del capo chiudono le vie aeree, risultando pericolosi.

La testa di Brayden Baby è naturalmente piegata in avanti grazie al realismo del grande occipitale dei neonati. Questa caratteristica anatomica obbliga il discente a riportare la testa in posizione neutra per aprire le vie respiratorie.

Bocca e naso di Brayden Baby sono aperti e interconnessi per aumentare il realismo delle ventilazione.

Brayden Baby è realizzato in modo tale che il volume di aria applicabile su di esso corrisponda esattamente a quello su lattante, cioè tra i 20 e i 40 ml. I suoi led indicatori di ventilazione segnalano il volume di aria insufflata: si illuminano quando il volume di aria è corretto, viceversa, lampeggiano molto velocemente quando viene applicato un volume eccessivo o quando la frequenza delle ventilazioni è troppo alta.

Inoltre, Brayden Baby replica alla perfezione l’articolazione mandibolare in modo da consentire la manovra di trazione/sublussazione della mandibola (jaw thrust).

Feedback sulle compressioni

Per quanto concerne il feedback in tempo reale sulle compressioni toraciche, il sistema a led di Brayden Baby è assolutamente degno di quello dei suoi predecessori.

Il torace di Brayden Baby è l’ideale per la RCP praticata da soccorritori laici (non sanitari) ma si presta anche alla tecnica di compressione “a due pollici” eseguita dai sanitari.

I led indicatori di Brayden Baby sono diversi:

  • L’indicatore di qualità RCP posto sulla fronte del manichino si illumina quando tutti gli elementi chiave della RCP sono eseguiti correttamente (frequenza, profondità, rilascio e posizione delle dita). La luce si illumina in modo continuativo quando vengono eseguite in serie compressioni corrette, mentre non si illumina quando anche solo uno degli elementi chiave non viene eseguito in modo adeguato.
  • I led sulle carotidi indicano il flusso di sangue al cervello relativo alla frequenza delle compressioni. Una corretta frequenza è indicata dal flusso dei led verso il cervello del Brayden Baby. Quando la frequenza è troppo alta, le luci lampeggiano mentre quando è troppo bassa, sono più lente.
  • I led sul torace restituiscono la correttezza delle compressioni. Quando è raggiunta una corretta profondità (4 cm circa; 1/3 del diametro intero-posteriore del torace) tutte le luci si accendono; quando le compressioni sono troppo profonde, le luci lampeggiano ripetutamente; quando sono troppo superficiali, si accendono solo in parte.
  • Brayden Baby presenta un rilevatore della corretta posizione delle dita sul punto di compressione. Quando il punto rilevato è corretto, il led indicatore di qualità della RCP si accende (purché anche gli altri parametri siano giusti), viceversa, non si accende.

È possibile attivare anche una modalità Scenario RCP che consente l’addestramento in uno scenario di arresto cardiaco su lattante.

Punti-chiave che differenziano Brayden Baby Advance dagli altri modelli lattante RCP sul mercato:

  • Grande occipitale (nuca) realistico.
  • Naso e bocca aperti e interconnessi.
  • Predisposizione alla manovra di trazione della mandibola.
  • Vie aeree pervie solo nella corretta posizione neutra.
  • Abilità realistica di comprimere almeno di 1/3 il diametro antero-posteriore del torace o 4cm.
  • Luci intuitive per la qualità delle compressioni secondo profondità, frequenza, rilascio e posizione delle dita.
  • Luci intuitive per la qualità delle ventilazioni – inclusi volume e frequenza
  • Abilità di mostrare la performance in tempo reale attraverso le luci interattive senza ricorrere a un dispositivo esterno.

Brayden Baby ha già ricevuto il plauso da parte di professionisti sanitari dell’emergenza pediatrica, configurandosi come il Manichino RCP su Lattante per eccellenza.

Brayden Baby è un manichino estremamente utile per insegnare una corretta RCP su lattante secondo le Linee Guida correnti. È evidente che sia stato realizzato da esperti! Le luci sul manichino offrono un eccellente e intuitivo feedback sulla RCP in tempo reale e aiutano il discente a eseguire correttamente le ventilazioni e le compressioni toraciche su lattante. È essenziale infatti che entrambe le componenti della RCP su lattante siano eseguite a un livello eccellente, per consentire un’alta percentuale di sopravvivenza in situazioni reali. Brayden Baby, per le sue caratteristiche, è l’unico che consenta di raggiungere questo obiettivo.”

Prof Patrick Van de Voorde

(Pediatra e Dirigente Medico di Medicina di Urgenza dell’Ospedale Universitario di Gand, Belgio)

La scheda prodotto di Brayden Baby è disponibile su Sofrapa Store al seguente indirizzo: https://www.sofrapa-store.it/brayden-baby-advanced-manichino-bls-lattante-quality-cpr/ corredata da brochure e scheda prodotto in lingua italiana e dal video di presentazione con sottotitoli in italiano.